Erich Garcia Cruz: Cuba è una zona calda di Bitcoin in crescita

Gli influenzatori stanno emergendo a destra e a sinistra, e per un cittadino cubano – Erich Garcia Cruz – bitcoin ha rappresentato una valida opportunità per entrare a far parte della crescente comunità di influencer.

Cruz: L’uso del bitcoin a Cuba è in crescita

Cuba è ampiamente considerata una terra di mezzi limitati. Dato che è una nazione socialista e comunista, le opportunità sono relativamente limitate per molte persone normali o medie, ma Cruz non permette che questo si metta in mezzo. Ha commentato in una recente intervista che lo spazio Bitcoin System a Cuba sta crescendo a dismisura. Date le circostanze economiche che il Paese sta affrontando sia dal coronavirus che dall’economia socialista in ritardo, il bitcoin sta diventando la risposta per molte persone che cercano di sopravvivere ogni giorno.

Come ha spiegato Cruz, in qualità di influencer su YouTube:

Non abbiamo accesso alle carte Visa o ai prodotti Mastercard a causa dell’embargo commerciale statunitense. Siamo monetizzati attraverso YouTube.

Bitcoin è stata una soluzione fattibile per lui, dato che la sua carriera con il sito di video-streaming è cresciuta. Molte volte, ha convertito i pagamenti bitcoin in regolare valuta fiat che poi usa per pagare la spesa, pagare l’affitto e prendersi cura di sé. Commenta che mentre il bitcoin è ancora ampiamente utilizzato dai programmatori e dalle persone che lavorano in campi tecnici, i creatori di contenuti si rivolgono costantemente al bitcoin negli ultimi tempi e lo vedono come un potenziale strumento per garantire la loro sicurezza finanziaria nei prossimi anni.

Entrato a far parte della comunità di YouTube alla fine del 2019, ha iniziato a utilizzare bitcoin solo a luglio di quest’anno, e lo ha fatto solo perché molti dei suoi amici gli stavano dando gli stessi consigli. Alla fine si è arreso e ha deciso di vedere di cosa si occupava BTC. Da allora non si è più guardato indietro e dice che non pensa che si allontanerà mai dalla moneta digitale.

Commenta che in molti modi, negli ultimi mesi, bitcoin e crypto sono diventati non tanto strumenti finanziari o forme di denaro. Piuttosto, sono diventati modi di vivere.

Egli afferma:

Migliaia di cubani comprano le carte da Bitrefill per consumare quei servizi digitali pagando con le valute criptate. Non c’è altro modo.

Mentre l’uso di bitcoin nella piccola nazione insulare può essere in crescita, è difficile dire quanti dei residenti del paese si rivolgano a questo bene per le loro esigenze finanziarie. Claudia Rodriguez – che si è trasferita da Cuba in Brasile non troppo a lungo – gestisce un crypto exchange che, secondo lei, ha servito circa 7.000 clienti individuali con sede a Cuba dallo scorso novembre. Tuttavia, la borsa non può più fare affari all’interno del Paese a causa dei crescenti vincoli legali.

Quanti sono i trader?

Spiega:

A causa della crisi economica causata dalla pandemia e delle nuove restrizioni a Cuba, le crittocittà possono essere una soluzione efficace. È un peccato che non possiamo continuare a sostenere la comunità in questo momento.